Interfaccia seriale per microcontrollori PIC

Questo circuito e' molto utile nelle appicazioni che stabiliscono una comunicazione seriale tra un PIC e un computer. Puo' essere collegato a circuiti in fase di progetto senza dover creare l'interfacciamento seriale su ogni prototipo oppure puo' essere utilizzato in fase di debug.

L'interfaccia si basa sul noto MAX232. Questo integrato converte un segnale TTL generato dal PIC in un segnale conforme al protocollo seriale; i segnali provenienti dal PC vengono convertiti in segnali TTL.

Il protocollo seriale RS-232 stabilisce che:

  • il livello logico alto corrisponde a tensioni negative comprese tra -3 e -25 V
  • il livello logico basso corrisponde a tensioni positive comprese tra 3 e 25 V
  • le tensioni fra -3 e 3 V determinano una regione di transizione che non corrisponde a nessun livello logico.

Le tensioni si intendono riferite alla massa del segnale. Quelle genearte dal MAX232 sono circa -8 e +8 V.

 

Lista dei componenti

Componente Valore
R1 470 ohm
D1 LED
C1, C2, C3, C4 vedi testo
C5 10 mF elettrolitico
U1 MAX232
J1 connettore DE9F
morsetti da c.s. -

Per la scelta dei condensatori C1, C2, C3, C4 e' opportuno consultare il data sheet del proprio integrato, visto che il MAX232 e' distribuito da diversi prodotturi e con numerose varianti.

Con riferimento al datasheet di Maxim, il valore indicato per questi condensatori e' 1 mF. Questo e' da intendersi come il minimo valore da utilizzare. A causa delle tolleranze dei condensatori, tipici valori impiegati sono 2,2 o 4,7 o 10 mF. Per la tensione di esercizio quelli da 50 o 63 V sono probabilmente i piu' diffusi ed economici. I condensatori elettrolitici sono polarizzati e vanno montati correttamente (la polarita' e' indicata nello schema).

Il MAX232A, ad esempio, richiede  condensatori piu' piccoli (100 nF); il MAX233 non utilizza condensatori esterni, ma e' piu' costoso. Altre versioni sono ad esempio: MAX3222, LT1081.

La comunicazione seriale gestita dal PIC puo' essere di tipo hardware (se e' presente il modulo USART) o emulata via software (bit-banging). Nel primo caso l'interfacciamento avviene con due appositi pin del PIC (RX e TX); nel secondo caso l'ingresso e l'uscita seriali possono essere scelti a piacere.

Il circuito viene collegato a +5 V, GND e alle linee seriali Tx e Rx del microcontrollore tramite un connettore. Un LED segnala che il circuito e' alimentato.

 

 

Data sheet

 

Interfaccia seriale per sola ricezione. >> vai

 

 

 
 

 

Si declina ogni responsabilita' per errori ed inesattezze contenute in questa documentazione e per danni di qualsiasi natura derivanti dall'uso dei circuiti e dei programmi descritti. Nomi e marchi citati appartengono ai rispettivi proprietari.